LEGALITA' FISCALE

Lunedì, 16 Gennaio 2017 15:45

Per un'educazione alla legalità fiscale e alla giustizia tributaria: diritti e doveri del contribuente come strumenti di pacifica convivenza e giustizia sociale (*)

Cosa significa legalità fiscale? Quali sono i diritti ed i doveri dei contribuenti? C’è un giudice che decide le controversie in materia di tasse ed imposte? Dove ha sede e come si svolge il processo tributario? E’ un processo telematico o cartaceo?  Perché è giusto pagare le tasse e cosa succede se non si pagano?


Questi, e molto altro, in sintesi, i contenuti dei mini-seminari e degli incontri  sulla legalità fiscale che il Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria in ottemperanza anche al Protocollo di intesa sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca organizza per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Nei mini-seminari e durante gli incontri, i giudici tributari (che, secondo l’ordinamento giudiziario tributario possono essere magistrati ordinari, amministrativi, contabili, militari; avvocati; commercialisti; professori; notai; ex appartenenti alla Guardia di Finanza ecc.), con il supporto di slide ed altro materiale didattico (tra cui copie di ricorsi, atti, cartelle esattoriali…)  dialogano ed approfondiscono  con i ragazzi delle scuole secondarie superiori  sui temi della legalità fiscale, sui principi sanciti dall’articolo 53 della Costituzione e della loro concreta applicazione, sull’ evasione fiscale ( magari con qualche cenno ai “paradisi fiscali”, alle “liti IVA carosello”), ma anche sui diritti e sui doveri dei contribuenti e sulla tutela giurisdizionale con uno sguardo, sempre, all’Europa e al mondo.

 

I  progetti  di Educazione alla Legalità fiscale nelle scuole secondarie nascono sin dal 2009/2010 con pregevoli iniziative spontanee di giudici tributari sul territorio (da Torino ad Arezzo a Modena, dalla Calabria alla Puglia alla Sicilia); a volte con il coordinamento dell’Associazione Magistrati Tributari,  spesso sostenuti anche dalle Università, patrocinati dagli Uffici Scolastici provinciali e regionali di riferimento e dalle Commissioni Tributarie.

 

In tale contesto non poteva che essere accolto con entusiasmo e spirito di concreta volontà collaborativa l’invito formulato al Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria di entrare a far parte del Tavolo Tecnico  che avrebbe portato, dopo lungo lavoro, alla predisposizione e alla sottoscrizione della “Carta di intenti 10 giugno 2015” avente ad oggetto “L’educazione alla legalità economica come elemento di sviluppo e crescita sociale promossa dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). L’accordo, sottoscritto oltre che dal Consiglio, dalle principali istituzioni, pubbliche e non, del mondo dell’economia e della finanza, si è tradotto in una serie di progetti realizzati dalle istituzioni aderenti, che trovano spazio all’interno della circolare sull’offerta formativa, pubblicata di anno in anno dal MIUR.

                                                      

 

GIULIANA PASSERO

Delegata alla promozione della legalità fiscale

 

 

(*) Protocollo d’intesa 24 settembre 2015 sottoscritto tra Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria e Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca 

Contatti

 

Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria


ROMA - Via Solferino, 15 - 00185

 

Telefono: +39 06.9383065


Fax: +39 06.44.40.729

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.